Ordini Telefonici 06.69.35.72.64
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto

Consorcio Chiclero

Prodotti trovati 1

L'unico chewing-gum al mondo naturale e biodegradabile al 100%, E' amico e alleato dell'Ambiente, delle Scuole, delle Amministrazioni Comunali, dei Mezzi Pubblici, dei Taxi, delle Imprese di Pulizie ... ed è un prodotto equo-solidale. Chizca è completamente naturale NON INQUINA, NON SPORCA, NON SI ATTACCA ALLE SUPERFICI e in 6 settimane si dissolve (non contiene derivati del petrolio come le gomme comuni) SENZA ZUCCHERO aggiunto SENZA EDULCORANTI SINTETICI (no aspartame!) SENZA COLORANTI SENZA CONTROINDICAZIONI (la maggior parte dei chewing gum in commercio possono avere effetti lassativi con un consumo eccessivo) perfetta e certificata anche per Celiaci Chicza è la prima gomma da masticare completamente biodegradabile, biologica ed equo solidale, primato che le ha fatto vincere a Londra il "Natural and Organic Products Festival", come "Miglior nuovo alimento biologico”. Chicza arriva dal Messico ed è frutto del lavoro e della ricerca dei Chicleros (discendenti dei Maya, secondo alcuni studiosi, i primi masticatori al mondo di chicle), che si defi niscono i “Guardiani della Selva Tropicale”, proprio per il loro impegno nella salvaguardia della foresta pluviale messicana, la seconda per grandezza al mondo. Originariamente reperibile solo nelle foreste pluviali tra Messico, Guatemala e Belize, il chicle era la base della gomma da masticare. Ricavata dal Manilkara chicle (albero della famiglia delle Sapotaceae), la sostanza naturale e biodegradabile fu progressivamente sostituita dalla gomma sintetica, prodotta con derivati del petrolio, che richiede una lavorazione meno costosa. Chicza è 100% biodegradabile: la gomma base con cui è preparata è ottenuta semplicemente scaldando e mescolando insieme cere naturali e il chicle, il derivato dal lattice estratto dall’albero della gomma. Per produrre i chewing gum industriali, invece, si usa una gomma base composta da butadiene o da polivinil acetato, derivati dal petrolio che rendono il chewing gum resistente e non biodegradabile. Mentre Chicza, per i suoi ingredienti interamente derivati dalla natura, si biodegrada in due mesi, i chewing gum “industriali” degradano in un tempo non inferiore ai cinque anni, con conseguenze devastanti per l’ambiente e per le fi nanze degli stati: infatti per rimuovere una gomma gettata a terra, si spende un euro, il che signifi ca circa 23 miliardi di euro all’anno solo per quanto riguarda l’Italia. Chicza è 100% biologica: gli ingredienti di Chicza sono naturali e certifi cati biologici da BioAgricert. Sono scelti con cura per mantenere il benessere del consumatore: Chicza è composta da un 40% di gomma base (a differenza dei chewing gum industriali che ne hanno un 7-8%) totalmente naturale perchè ottenuta da cere naturali e chicle, inoltre è dolcifi cata con sciroppo d’agave bio che ha un indice glicemico più basso di altri zuccheri, nonché del miele stesso. Chicza è 100% equo solidale: Chicza rappresenta per i più di 2000 raccoglitori della cooperativa una possibilità di lavoro che non danneggia la foresta: le incisioni praticate nella corteccia si rigenerano e l’albero di Sapodilla, così viene chiamato volgarmente, benché “ferito”, continua a “respirare”. I più di 2000 Chicleros si sono riuniti in 56 cooperative e possiedono 1.350.000 ettari di Chicozapote (da qui il nome della nuova gomma da masticare), gli alberi della gomma. Vendendo il prodotto finito, il chewing gum, riescono a guadagnare fi no a 6 volte di più che vendendo il semplice lattice e si possono liberare dalle dinamiche del mercato sempre a loro sfavore. Tra raccoglitori e le loro famiglie, grazie a Chicza sono più di 10.000 le persone che hanno visto migliorare e stabilizzarsi la loro condizione Mentre Chicza è Senza coloranti artificiali Senza dolcificanti artificiali Senza conservanti Gluten free Equo-solidale Le gomme comuni contengono: Sorbitolo: Per uno dei ricercatori, Juergen Bauditz del dipartimento di Gastroenterologia dell'ospedale universitario Charite di Berlino, 5-20 grammi di sorbitolo sono in grado di provocare piccoli problemi allo stomaco come crampi e gonfiore. Oltre i 20 grammi ci possono essere problemi più seri, come quelli dei due casi citati. Un portavoce in Gran Bretagna della Wrigley, casa produttrice di molte gomme in commercio, ha detto che sui pacchetti c'è chiaramente l'avvertenza che un consumo eccessivo può avere effetti lassativi. «Il sorbitolo è presente naturalmente in molti frutti come pere, prugne, ciliegie, datteri, albicocche, pesche e mele - ha detto - E ci sono studi che vanno indietro di vent'anni che avvertono sull'effetto lassativo che può avere l'eccesso di sorbitolo su alcuni individui. Ma la sua sicurezza è stata comprovata da organismi internazionali, come il comitato congiunto Oms/Fao sugli additivi alimentari». Butilidrossianisolo BHA – E320: il butilidrossianisolo, noto anche con le sigle BHA o E320, è un additivo alimentare, è impiegato nell'industria alimentare come antiossidante, per esempio nelle patatine fritte e nelle gomme da masticare. La metabolizzazione del BHA produce metaboliti potenzialmente carcinogeni. Per questo la Food and Drug Administration (FDA) ne limita le quantità nel modo seguente: il BHA non deve superare lo 0,02% dei grassi totali può essere aggiunto come antiossidante agli aromi, in quantità non superiori allo 0.5% della sostanza grassa volatile totale dell'aroma Massimo contenuto nella margarina: 0.02% in peso Quantità ammessa: tra 2 e 1000 ppm Aspartame: Questo è l’ingrediente di cui si parla peggio, basta una ricerca su internet per allarmare qualsiasi persona. Innanzitutto è praticamente onnipresente nei chewing gum ed è però SCONSIGLIATO IN GRAVIDANZA per cui una gestante non potrebbe masticare gomme “comuni”, ma la maggior parte non ne è a conoscenza. L'aspartame causa danni "lenti e silenziosi" in tutte quelle persone che sono così sfortunate da non avere reazioni immediate e che non hanno quindi un motivo per evitarlo. Il metanolo, derivato dall'aspartame, viene liberato nell'intestino tenue quando il gruppo metilico dell'aspartame incontra l'enzima chimotripsina (Stegink 1984, pagina 143). Il metanolo libero comincia a formarsi quando un qualsiasi prodotto liquido che contiene aspartame viene portato ad una temperatura superiore ai 30° C... questo avviene naturalmente anche all'interno del corpo umano. Il metanolo viene quindi convertito in formaldeide. La formaldeide dà luogo alla formazione di acido formico, il veleno delle formiche. L' acido formico è tossico e viene usato come attivatore degli sverniciatori per i rivestimenti all'uretano ed a resina epossidica. Derivati del Petrolio: La cosiddetta “gomma da masticare” ormai ha ben poco a che vedere con la gomma naturale che qualche decennio fa era il suo principale ingrediente. Al giorno d’oggi quasi tutte le maggiori industrie produttrici di chewing gum utilizzano polimeri basati sul petrolio. Questo è il motivo per cui la gomma da masticare si biodegrada con tanta difficoltà. MINT: INGREDIENTI: SUCCO DI CANNA DA ZUCCHERO EVAPORATA 37%, GOMMA ORGANICA 35%, GLUCOSIO 24%, SCIROPPO DI AGAVE 3%, SAPORE MENTA SPEARMINT: INGREDIENTI: SUCCO DI CANNA DA ZUCCHERO EVAPORATA 37%, GOMMA ORGANICA 35%, GLUCOSIO 24%, SCIROPPO DI AGAVE 3%, SAPORE SPEARMINT LIME: INGREDIENTI: SUCCO DI CANNA DA ZUCCHERO EVAPORATA 37%, GOMMA ORGANICA 35%, GLUCOSIO 24%, SCIROPPO DI AGAVE 3%, SAPORE LIME CANNELLA:INGREDIENTI: SUCCO DI CANNA DA ZUCCHERO EVAPORATA 37%, GOMMA ORGANICA 35%, GLUCOSIO 24%, SCIROPPO DI AGAVE 3%, SAPORE CANNELLA

Aggiungi al carrello