Ordini Telefonici 06.69357264 - Spedizioni nazionali gratuite oltre i 99 € - Spedizioni Internazionali gratuite sopra i 199 €

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Burro Ghee BRADO Grass Fed BIO- Senza Caseina - Senza Lattosio - No Frigorifero

Burro Ghee BRADO Grass Fed BIO- Senza Caseina - Senza Lattosio - No Frigorifero

€ 44,00

Ecco a voi l' ORO dell' alimentazione GeoPaleoDiet  Solo puro Grasso 100% - No Caseina - No Lattosio - No Frigorifero     BRADO Ghee Grass Fed è anche l' unico al mondo testato per il pericoloso diserbante Glifosato.   Keto & Bullet Proof Friendly (430 grammi - 580 ml)   Citato nientemeno da Emilio Salgari nelle pagine del suo mitico Sandokan, il burro Ghee è alimento base nella cucina tradizionale indiana, ricco di Vitamina A, Vitamina K2, Vitamina D e  Vitamina E.  Il ghee è un alimento fashion   Su instagram l' hashtag "#gheebutter" ha addirittura 11,8 milioni di citazioni e il ghee è utilizzatissimo anche dalle star, prima tra tutte Kourtney Kardashian che ne mangia un cucchiaino tutte le mattine. ​​​​​​​ ​​​​​​​ Ma al di là di questo, la scienza moderna ha constatato solo ora ciò che la disciplina della salute ayurvedica indiana ha detto per migliaia di anni: il burro Ghee possiede una serie di benefici per la salute e la cucina ed è buono per la mente e per lo spirito. ​​​​​​​ Il burro ghee viene prodotto attraverso un semplice processo di ebollizione del burro e poi colato dal grasso del burro, lasciando dietro di sé le proteine ​​(caseina e siero) e i solidi del latte (che include il lattosio).  Ciò che rimane è noto anche come burro ghee. E questo è il motivo che si può inserire nella GeoPaleoDiet pur essendo un latticino, in quando è puro grasso 100%, quindi SENZA le nocive sostanze lattosio/caseine/siero che compongono il latte intero, provocando in molti casi problemi autoimmuni e malattie cronico-degenerative.  Qualcuno di voi avrà visto il burro ghee anche nei supermercati, sotto il nome di "burro chiarificato", ma non è che come BRADO.  BRADO Ghee Grass Fed è infatti una specie di burro chiarificato, ma a differenza di quest'ultimo, si prepara portando a ebollizione il burro che diventa così privo della parte acquosa, delle proteine e - udite, udite - del lattosio. Un grasso puro, insomma. ​​​​​​​ Ma mentre del burro chiarificato si usa solo la parte liquida chiara e dorata, filtrata con un colino di metallo e versata in un recipiente di vetro, nel BRADO Ghee la caseina si separa e si caramellizza in padella, conferendo al composto un gusto unico, grazie a quella che in gergo viene definita reazione di Maillard: la caseina si separa conseguentemente ad una reazione con gli zuccheri.  Insomma nel burro chiarificato che trovate normalmente in vendita è vero non c'è il lattosio, ma contiene ancora la caseina (proteina che diversi studi indicano come promotore di tumori e malattie autoimmuni), mentre nel BRADO Ghee Grass Fed non c'è nessuna delle due pericolose sostanze.  Ma non è finita.  Quello che rende ancora piu' unico BRADO Ghee Grass Fed è il fatto che è prodotto SOLO da mucche allevate ad erba, da pascoli incontaminati della Slovenia. Questo lo rende assolutamente straordinario nel panorama italiano, perchè non esiste nessun burro in Italia proveniente da mucche grass fed, cioè allevate ad erba. ​​​​​​​Qual è il vantaggio?    Il contenuto di sostanze benefiche del burro Ghee (ovviamente questo discorso vale anche per il burro classico) dipende dall' alimentazione dei bovini.  Ma il 100% delle mucche dal cui latte si prendono tutti i burri normali/chiarificati in Italia (anche quelle da allevamenti biologici) mangiano mangime a base di cereali, che hanno una quantità molto scarsa di vitamine e minerali.  ll burro da mucche al pascolo è anche più ricco di acidi grassi Omega 3 e vitamina K2, rispetto al burro da mucche nutrite con cereali (11). Quindi, in poche parole, il burro da mucche nutrite a erba è più sano e più nutriente. Faccio un esempio.  La vitamina K2, fondamentale per la salute delle arterie, per l' osteoporosi, diabete,cancro, calcolosi, ecc. conferisce al burro grass fed il caratteristico colore giallo.  Infatti tutti i burri NON grass fed sono bianchi pallidi, perchè non contengono adeguate quantità di Vitamina K2.  ​​​​​​​ Nella foto una serie di burri in vendita in Italia comparati con BRADO Ghee Grass Fed, che ha colore giallo-oro-arancione conferitogli dalle elevate quantità di Vitamina K2 ed altre sostanze nutritive di elevato valore biologico. Notate che anche il burro BIO e quello chiarificato sono quasi bianchi.  Ovviamente la stessa cosa vale per le altre fondamentali vitamine A, D ed E di cui (sarebbe) ricco il burro se non fosse la scellerata moda di dargli i cereali per farlo ingrassare e renderlo più fruttuoso economicamente.  Quindi solo BRADO Ghee Grass Fed è:  ​​​​​​​ 1. ricco di olio solubile con vitamine A, D e E. Per esempio, BRADO Ghee Grass Fed contiene alti valori di valori di Vitamina D, cioè 133 mcg contro i normali 0,1 mcg del ghee venduto nei supermercati.  2. ricco di K2 e CLA (acido linoleico coniugato), un antiossidante con proprietà anti-virali, perchè appunto proviene da mucche nutrite solo con erba. In particolare, il burro ghee classico in commercio contiene circa 15 mcg di Vitamina K2, mentre BRADO Ghee Grass Fed ne contiene ben 59 mcg, cioè ben 4 volte di più.  Queste sono le analisi complete:  3. E' nutrizionalmente ricco come l' olio di cocco. Il burro chiarificato è ricco di acidi grassi a media catena che vengono assorbiti direttamente dal fegato (come i carboidrati) e bruciati sotto forma di energia. Gli atleti possono usare il burro chiarificato come una fonte di energia costante. Il suo uso è universale; ungere, cuocere, friggere, arrostire, mescolare con l'impasto, usato come spalmabile, come contorno, per la cura del corpo e molto altro. Per esempio può essere utilizzato per chi fa la paleo-chetogenica, un alternativa validissima allo strutto e all'olio di cocco.  Se usato quotidianamente aiuta a mantenere il benessere.  ​​​​​​​​​​​​​​Proprio come il burro, il Ghee si è fatto una brutta reputazione negli ultimi 30 anni a causa del suo alto contenuto di grassi saturi.  Ma la ricerca ha rivelato che invece di aumentare il rischio di malattie cardiache, il ghee effettivamente lo riduce - e questo non è l'unico asso nella manica. Come abbiamo già detto, BRADO Ghee Grass Fed ottenuto da burro da mucche nutrite con erba è ricco di vitamine A, D, E e K, ma anche due interessantissime sostanze, come gli acidi grassi CLA (1) e l' acido butirrico (17).  Il burro è un alimento molto complesso. Contiene circa 400 diversi acidi grassi e una certa quantità vitamine solubili nei grassi (7). Tutto questo concentrato di sostanze benefiche in pochi grammi di prodotto portano a tutta una serie di insospettabili benefici per salute:  1. Può ridurre il rischio di malattie cardiache. Nonostante la cattiva stampa che ha ricevuto nel corso degli anni, il Burro Ghee potrebbe effettivamente essere protettivo contro le malattie cardiache. Il Ghee è appunto ricco di acido linoleico coniugato, o CLA, un acido grasso noto per essere protettivo contro gli agenti cancerogeni, la placca arteriosa e il diabete.  Il CLA è noto anche come supplemento per perdere peso, che, come hanno evidenziato diversi studi, può avere potenti effetti sulla salute (9,10). Il burro da animali nutriti a erba (grass fed) contiene 5 volte più CLA del burro prodotto da mucche nutrite con cereali (8). Proprio per questi benefici, i ricercatori affermano che il burro ghee grass fed (come BRADO) può potenzialmente essere usato per aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari (2). Uno sfortunato risultato della guerra ai grassi saturi è stata la sostituzione di cibi tradizionali con alternative altamente trasformate, come per esempio la margarina.  Uno studio indica l'aumento del consumo di Ghee di verdure (tipo la nostra margarina), che contiene fino al 40% di acidi grassi trans, ha portato in realtà all' aumento delle malattie cardiovascolari negli indiani.  Uno studio condotto su una popolazione rurale in India ha dimostrato che gli uomini che mangiavano quantità elevate di Ghee tradizionale presentavano una minore incidenza di malattie cardiache rispetto a quelli che ne mangiavano meno (3). Gli acidi grassi saturi sono in realtà molto più che semplice fonte di energia, alcuni di questi hanno un’attività biologica molto potente. Come conseguenza, molti degli acidi grassi presenti nel burro possono influenzare la nostra fisiologia e biochimica, con interessanti benefici sulla salute. Di solito si considera il burro un alimento “pericoloso” a causa del contenuto di grassi saturi. Siamo stati da sempre abituati a temerlo. Ma i grassi saturi in realtà non sono un male, anzi… Il mito dei grassi saturi è stato sfatato negli ultimi anni. Sono stati pubblicati di recente, nel 2010 e nel 2014, due studi che hanno coinvolto centinaia di persone. Questi studi hanno chiaramente dimostrato che non c’è alcun legame tra consumo di grassi saturi e malattie cardiache (12,13). Studi mostrano che le persone che mangiano burro grass fed hanno minori rischi di malattie cardiache Il rapporto tra consumo di derivati del latte grassi e malattie cardiache sembra dipendere dal luogo in cui viene fatto lo studio. Nei Paesi in cui le mucche sono nutrite a erba, le persone che mangiano burro sembrano avere meno probabilità di essere vittime di malattie cardiache. Uno studio molto interessante su questo argomento è stato pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition nel 2010: Smit LA, et al. Conjugated linoleic acid in adipose tissue and risk of myocardial infarction. American Journal of Clinical Nutrition, 2010. Questo studio ha analizzato i livelli di CLA nei tessuti grassi di 1813 pazienti con infarto non letale e li ha confrontati con quelli di 1813 soggetti simili che non avevano avuto infarto. Questo studio è stato fatto in Costa Rica, dove le mucche vengono nutrite a erba. Nello studio i soggetti sono stati divisi in 5 gruppi, dal più basso al più alto in termini di livelli di CLA. I risultati sono stati molto interessanti. Più queste persone mangiavano derivati del latte grassi (come il burro), minori erano i rischi di infarto. Infatti le persone che ne mangiavano di più avevano probabilità inferiori del 49% di avere un infarto, rispetto a quelle che ne mangiavano meno. Dobbiamo tener presente che si tratta di uno studio caso-controllo, un tipo di studio osservazionale. Questo tipo di studi non prova la causalità, ma comunque è dato molto indicativo. Questo studio mostra che le persone che mangiano più derivati del latte da animali nutriti a erba hanno minori rischi di infarto, ma non prova che i grassi siano il motivo della riduzione dei rischi. In ogni caso questo studio può rassicurarci sul fatto che il burro non è IL NEMICO, come siamo sempre stati abituati a credere. Molti altri studi hanno riportato risultati simili Questo non è certo l’unico studio. Un altro studio fatto in Australia ha evidenziato che le persone che mangiavano più derivati del latte grassi avevano una riduzione dei rischi di malattie cardiache del 69% rispetto alle persone che ne mangiavano meno (14). Diversi altri studi in Stati europei, dove generalmente le mucche sono nutrite a erba, hanno mostrato che i grassi riducono infarto e ictus (15,16). Tutto questo può essere dovuto anche al fatto che la Vitamina K2 agisce sull' aterosclerosi e arteriosclerosi che devastano con l’ età le nostre arterie a causa di delle infiltrazioni di calcio, contribuendo alle malattie degenerative.  Recenti studi dimostrano che una carenza di Vitamina K2 crea una maggior calcificazione vascolare di quanto inizialmente pensato. Ecco perchè è importante la carne/burro allevata al pascolo (18). Insomma, il burro Ghee Grass Fed è super sano Quindi, anche se è stato demonizzato in passato, il burro Ghee grass-fed è uno dei grassi più salutari per il cuore a cui possiamo ricorrere. ​​​​​​​ 2. Ghee può aiutarti a fare bei bambini. Se hai intenzione di provare a concepire in qualsiasi momento un bambino, la vitamina K2 è un nutriente importante da integrare nella tua dieta.  Secondo la Weston A. Price Foundation, la vitamina K2 svolge un ruolo cruciale nello sviluppo del viso e dei denti.  I bambini nati da madri con alti livelli di vitamina K2 hanno più probabilità di avere visi ampi e simmetrici con molto spazio per i denti dritti e sani in seguito (4).   Il Ghee nutrito con erba è una grande fonte di vitamina K2, rendendolo un alimento importante per il pre-concepimento e la gravidanza.   3. Ghee può aiutare a migliorare la digestione. Una buona digestione è la chiave per una buona salute, e se hai a che fare con qualsiasi tipo di problema digestivo, la guarigione del rivestimento dell'intestino è un primo passo importante. Il ghee è ricco di acido butirrico, un acido grasso a catena corta che nutre le cellule dell'intestino.  Cos’è l’acido butirrico? L’acido butirrico è un grasso non essenziale, saturo, e un alimento che ne contiene in gran quantità ed è particolarmente benefico per l’intestino è il proprio il Ghee.  L’acido butirrico si forma anche dalla degradazione di alcune fibre vegetali indigeribili, a livello intestinale. Raramente però le dosi prodotte spontaneamente sono sufficienti per il nostro benessere. L’acido butirrico svolge un ruolo essenziale per la salute dell’intestino, per il quale pare avere un effetto anticancro. Secondo recenti studi, infatti, ridurrebbe la proliferazione delle cellule cancerogene. Inoltre, l’acido butirrico è considerato una delle fonti energetiche più importanti per le cellule intestinali. Tutti conoscono l’importanza della flora batterica – o del microbioma umano – e le sue ricadute sulla salute dell’intero organismo. Ma pochi conoscono il collegamento tra acido butirrico, alimentazione e batteri intestinali simbiotici. I carboidrati non digeribili sono considerati i prebiotici – ovvero il nutrimento – per la nostra preziosa flora batterica. Fanno parte della categoria l’inulina, la cellulosa, l’amido resistente, i betaglucani, le pectine e gli oligofruttosi. Ogni volta che introduciamo carboidrati indigeribili, la flora batterica inizia un processo di fermentazione utilizzando tali fibre e sfruttando alcuni enzimi. In seguito a tale processo si formano degli acidi carbossilici a catena corta, tra questi anche l’acido butirrico. ​​​​​​​L’insieme di tali sostanze aiuta a ridurre il pH a livello del colon e – come una reazione a catena – questo fattore aumenta la produzione di acido butirrico e di flora batterica ‘buona’. Un alimento utile per aumentare l' apporto di acido butirrico è sempre il ghee che possiede eccellenti virtù protettive dell’intestino, come hanno vagliato numero ricerche. L’acido butirrico pare essere implicato in numerose funzioni all’interno dell’organismo. Una di queste, come accennato, è la sua specifica virtù riducente il rischio di sviluppare tumori e danni epatici.  La presenza di specie di batteri che producono butirrato sopprime la crescita di Escherichia coli, Campylobacter, Salmonella e Shigella. Diverse ricerche sostengono che l’acido butirrico – o i suoi derivati – sembrano essere degli ottimi anticancro e induttori della morte programmata delle cellule cancerogene (o apoptosi). Studi ritengono che l’acido butirrico possa essere utilizzato con successo nel «trattamento del cancro colon rettale e nelle emoglobinopatie». Un altro studio, pubblicato su asserisce che «l’acido butirrico e la tributirrina sono potenti agenti apoptotici [inducono la morte programmata cellulare, Nda] e ci suggeriscono che le fonti di acido butirrico nella dieta, come il grasso del latte, possono fornire anticancro nei confronti del fegato». L’acido butirrico nella sindrome del colon irritabile e colite ulcerosa Recenti studi hanno evidenziato che:  «L’integrazione alimentare con butirrato stimola l’allungamento dei villi nella profondità dell’ileo e la cripta nel cieco. L’acido butirrico ha anche dimostrato di esercitare effetti antinfiammatori potenti sia in vitro che in vivo. La sua attività immunoregolatrice e antinfiammatoria è presumibilmente basata sull’inibizione topica di mediatori infiammatori nell’epitelio. ​​​​​​​La capacità del butirrato di diminuire le concentrazioni delle citochine pro-infiammatorie come l’Interleuchina 8 (IL-8) e fattore di necrosi tumorale-α (TNF-α) è stata ampiamente documentata». Questi benefici sono stati importanti anche nei soggetti affetti da sindrome del colon irritabile che, in seguito alla somministrazione rettale di acido butirrico durante una fase acuta, hanno visto ridursi la sintomatologia. «Sono stati inoltre osservati alcuni effetti antinfiammatori del butirrato nel trattamento di colite ulcerosa e proctite». (19-24)  Secondo Phyllis A. Balch, autore di Prescription for Nutritional Healing , l'acido butirrico è "un acido grasso monoinsaturo [che] riduce le condizioni infiammatorie, riduce le infiltrazioni di particelle alimentari non digerite e aiuta nella riparazione della parete della mucosa" (5).  Brado Burro Ghee Grass Fed contiene il 4% di acido butirrico.    4. Il ghee grass fed può essere in grado di aiutarti a perdere peso. Sopra abbiamo descritto le qualità di protezione cardio-vascolare del CLA, ma oltre a questo è stato anche dimostrato che aiuta a prevenire l'aumento di peso e aiuta nella perdita di peso.  Secondo uno studio, la supplementazione CLA nei partecipanti in sovrappeso ha mostrato una significativa perdita di peso per un periodo di sei mesi.(6)  Sono necessari ulteriori studi, ma se si spera di perdere peso, sostituire gli oli vegetali rancidi altamente lavorati con il ghee nutrito con erba può essere un buon punto di partenza.   5. Il Burro Ghee grass fed è più versatile in cucina  Un’altra differenza importante da tenere a mente è il punto di fumo: quello del burro classico è molto più basso rispetto a quello dell’olio d’oliva, motivo per cui non andrebbe utilizzato per le fritture, come a volte si consiglia. Questo non vale per il nostro burro Ghee, che contiene meno acqua e resiste a temperature maggiori anche del burro classico, senza quindi il rischio di bruciare tutto.  ​​​​​​​Infatti il burro Ghee ha un punto di fumo a 250 gradi, mentre il burro intero brucia a 130 gradi circa. Con il burro Ghee è, quindi, possibile friggere e dorare i cibi in modo più efficiente.  Come si usa il ghee in cucina? La risposta è molto semplice, perché il ghee può essere impiegato come normalmente si fa con il burro. ​​​​​​​Il burro Ghee può quindi diventare la base per i sughi per la pasta ZERO CEREALI, nella preparazione di paste dedicate alla preparazione di paleo-torte, anche salate (raccomandiamo molta moderazione per quanto riguarda i paleo-dolci, che vanno assunti solo saltuariamente o in occasioni speciali). BRADO può quindi essere aggiunto ai secondi piatti come la carne e il pesce e impiegato nelle cotture lunghe, come gli stufati o gli spezzatini. Caffè Bullet Proof  Si tratta di una miscela resa molto famosa da Dave Asprey, che promuove il metabolismo dei lipidi ed è composta da una bevanda a base di caffè frullato con burro ghee grass fed ed uno speciale olio prodotto a partire dal cocco, cioè l' MCT (acidi grassi a media catena, con un’alta concentrazione di C-8/C-10*). Fa senza dubbio arrivare all’ora di pranzo senza avere fame e pone in uno stato di ottima concentrazione mentale. Dave Asprey, il guru dell’alimentazione americano che ha popolarizzato l’idea di mettere del burro ghee grass fed nel caffè, ha preso ispirazione dai tibetani che, a seimila metri di altitudine, mettono il burro di yak (un bovino del luogo) nel tè, per prepararsi alla scalata. In tutte le recenti teorie alimentari bulletproof un punto fermo è che i grassi (messi al bando ingiustamente per decenni, come abbiamo già illustrato più volte) facciano molto meno male dello zucchero e degli alimenti molto raffinati o trasformati. Il principio per cui il caffè bulletproof funzionerebbe è basato sulla provocazione di un’ alterazione metabolica positiva, cioè la chetosi: per cui spingendo il nostro organismo ad un deficit di zuccheri nel sangue lo si spinge ad attingere alle riserve di grasso immagazzinate. Per lo stesso principio, quindi, questa miscela di caffè puro, burro ed olio MCT di cocco (che non contiene zuccheri raffinati né carboidrati complessi) permetterebbe al metabolismo di intaccare in modo efficace le riserve di grasso. Come si prepara il caffè bulletproof 250 ml di caffè ottenuto da chicchi di un’unica origine o ancor meglio di una singola piantagione, possibilmente a bassa tostatura e coltivato oltre i 1200 metri; 25 g di burro ghee grass fed prodotto da vacche allevate interamente al pascolo e nutrite con erba e non con cereali; 30 ml di olio MCT (acido grasso a media catena), oppure olio di cocco   Confezione BRADO Burro Grass Fed: 430 grammi - 530 ml.  Siamo cosi sicuri di "BRADO Burro Ghee Grass Fed" che offriamo la formula "Soddisfatti o rimborsati".   Se non sarai soddisfatto dei risultati dopo 30 giorni di utilizzo, ti rimborsiamo completamente la quota di acquisto.    Adesso vai sopra a destra della foto e clicca "Aggiungi al Carrello" e completa i pochi dati richiesti.    BRADO Burro Ghee Grass Fed sarà a casa a tua in 24-48 ore.  ​​​​​​​ ​​​​​​​ ATTENZIONE: Si sconsiglia comunque l' uso di BRADO in caso di malattie autoimmuni, in particolar modo Sclerosi Multipla.  Riferimenti:  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25434907 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23923985   https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3215354/  https://www.westonaprice.org/health-topics/abcs-of-nutrition/on-the-trail-of-the-elusive-x-factor-a-sixty-two-year-old-mystery-finally-solved/  https://www.amazon.it/Prescription-Nutritional-Healing-Fifth-Supplements/dp/1583334009 ​​​​​​​ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16924272 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2596709/ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10531600/ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22452730 ​​​​​ https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0002822304004316 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7905466 https://academic.oup.com/ajcn/article/91/3/535/4597110 https://annals.org/aim/article-abstract/1846638/association-dietary-circulating-supplement-fatty-acids-coronary-risk-systematic-review https://www.nature.com/articles/ejcn201045 https://www.nature.com/articles/1602307 https://nutritionj.biomedcentral.com/articles/10.1186/1475-2891-8-21 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29156934 https://www.geopaleodiet.it/articoli/calcificazione-arteriosa-distruggila-per-sempre-con-la-vitamina-k2-mk7/ Br J Cancer. 1997;75(6):850-4. An anti-cancer derivative of butyric acid (pivalyloxmethyl buterate) and daunorubicin cooperatively prolong survival of mice inoculated with monocytic leukaemia cells. Kasukabe T, Rephaeli A, Honma Y.  Life Sci. 1998;63(20):1739-60. Role of butyric acid and its derivatives in the treatment of colorectal cancer and hemoglobinopathies. Pouillart PR.  Br J Cancer. 1997; 75(6): 850–854. PMCID: PMC2063395 An anti-cancer derivative of butyric acid (pivalyloxmethyl buterate) and daunorubicin cooperatively prolong survival of mice inoculated with monocytic leukaemia cells. T. Kasukabe, A. Rephaeli, and Y. Honma  J Dairy Res. 1999 Nov;66(4):559-67. Butyric acid and tributyrin induce apoptosis in human hepatic tumour cells. Watkins SM, Carter LC, Mak J, Tsau J, Yamamoto S, German JB.   Prz Gastroenterol. 2013; 8(6): 350–353. Published online 2013 Dec 30. doi: 10.5114/pg.2013.39917 PMCID: PMC4027835 Butyric acid in irritable bowel syndrome Andrzej Załęski, Aleksandra Banaszkiewicz Jarosław Walkowia  Bird AR, Conlon MA, Christophersen CT, et al. Resistant starch, large bowel fermentation and a broader perspective of prebiotics and probiotics.Benef Microbes. 2010;1:423–31.   Come conservare correttamente il BRADO Ghee Grass Fed   Le due cose che compromettono il nostro prodotto sono l'acqua e la luce del sole. Riponete sempre BRADO Ghee Grass Fed in un contenitore con una buona tenuta ermetica e al buio. Questo è il motivo per cui è meglio non conservarlo in frigorifero se si utilizza spesso. Quando viene aperto a contatto con aria calda, l'acqua si condensa sul burro chiarificato e causa l'ossidazione.  BRADO Ghee Grass Fed durerà 2-3 mesi se lo terrete in un contenitore ermetico. Se conservato in frigorifero, senza aprirlo, il burro chiarificato può durare fino a un anno.    

Aggiungi al carrello

44,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Arretrato #4

Arretrato #4 "Le regole di Tozzi Magazine" + DVD Bonus ( puntate 25-32)

€ 30,00

SOMMARIO     LE REGOLE DI TOZZI #4   3 Editorial    di Claudio Tozzi     6 Paleo Guida    PER INIZIARE     10 Autori      TUTTI GLI AUTORI DE LE REGOLE DI TOZZI     14 10 REGOLE ( +1) PER STARE BENE       e magari anche qualcosa in più       di Claudio Tozzi     23 Il ruolo della carne      Grass Fed      NELL'ETICA UMANA      di Gianmarco Scioscia     28 INTERVISTA AL DR.     JOSEPH MERCOLA     a cura di Claudio Tozzi     35 Diastasi      LA PANCIA DOPO IL PARTO      di Caterina Borraccino     41 DOMANDE & RISPOSTE      VOI DOMANDATE, CLAUDIO TOZZI RISPONDE      a cura di Claudio Tozzi     48 Distorsioni      COME RECUPERARE IN MODO      OTTIMALE      di Marco Bonotti     52 Il falso mito      DEL CALCOLO CALORICO      di Raffaele Cicorella     56 #Noncisonostudi      #NEWS      a cura di Claudio Tozzi     66 BURRO GHEE      IL GRASSO CHE FA BENE      di Annachiara Melito     74 LO SQUAT NATURALE      Le abilità perdute      indispensabili per      l'essere umano      di Daniele Vecchioni     82 IL      RISCALDAMENTO      Più è breve e      più aumenta la prestazione      di Claudio Tozzi     87 Le paleo Ricette      di Daniela Mascia     93 TESTIMONIANZE   ​​​​​​​L'arretrato comprende il Numero #4 de "Le Regole di Tozzi Magazine" + doppio DVD de "Le Regole di Tozzi Show" ​​​​​​​(Puntate 25-32, durata 4 h)         

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Arretrato #1

Arretrato #1 "Le regole di Tozzi Magazine" + DVD Bonus (puntate 1-8)

€ 30,00

SOMMARIO LE REGOLE DI TOZZI #1 ​​​​​​​  5 Editoriale  ​​​​​​​    di Claudio Tozzi 8 Paleo Guida     PER INIZIARE 12 Autori      TUTTI GLI AUTORI DE LE REGOLE DI TOZZI 14 La Paleo Diet        NEL PALEOLITICO MORIVANO A 30 ANNI? 19 Cos'è la GeoPaleoDiet       di Claudio Tozzi  23 PALEO         CIBI CONSENTITI O DA ELMINARE        di Claudio Tozzi 26 Il BIIO System       DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI ​​​​​​​      SUL SISTEMA ITALIANO PIU' DIFFUSO       di Claudio Tozzi 33 Muscle Detox       PERDI FINO A 4 KG CON IL MUSCLE DETOX       I parte       di Claudio Tozzi 40 Testimonianza 41 DOMANDE E RISPOSTE       VOI DOMANDATE, CLAUDIO TOZZI RISPONDE        46 News       GLI STUDI DICONO CHE       55 Dolore alla colonna vertebrale:       COME RISOLVERLO CON I PESI       di Marco Bonotti 56 Linee guida alimentari       50 ANNI DI SBAGLI       di Raffaele Cicorella 61 Il test dei carboidrati       SECONDO ROBB WOLF       di Caterina Borraccino 64 Charles Poliquin       IL PIU' GRANDE PREPARATORE ATLETICO HA SCELTO LA PALEO DIET       68 BIIO Pav       ALLENATI (POCO)       E INCREMENTA (TANTO)       FORZA, VELOCITA', RESISTENZA E COORDINAZIONE!       di Claudio Tozzi 75 Le Paleo Ricette       di Daniela Mascia 80 TESTIMONIANZE ​​​​​​​ L'arretrato comprende il Numero #1 de "Le Regole di Tozzi Magazine" + doppio DVD de "Le Regole di Tozzi Show" ​​​​​​​(Puntate 1-8, durata 5 h)

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Arretrato #2

Arretrato #2 "Le regole di Tozzi Magazine" + DVD Bonus (puntate 9-16)

€ 30,00

SOMMARIO LE REGOLE DI TOZZI #2 ​​​​​​​  3 Editoriale  ​​​​​​​    di Claudio Tozzi 6 Paleo Guida     PER INIZIARE 10 Autori      TUTTI GLI AUTORI DE LE REGOLE DI TOZZI 13 La verità sull'olio di cocco       ED I MIGLIORI MODI PER UTILIZZARLO 20 Carne      COSA VUOL DIRE VERAMENTE GRASS FED       di Gianmarco Scioscia  24 La Spalla        di Marco Bonotti 29 Muscle Detox       PERDI FINO A 4 KG IN 9 GIORNI CON IL MUSCLE DETOX       II parte       di Claudio Tozzi 37 DOMANDE & RISPOSTE        VOI DOMANDATE, CLAUDIO TOZZI RISPONDE 47 News      #NONCISONOSTUDI      SPECIALE VITAMINA K       di Claudio Tozzi 57 Dieta o Stile di vita       PIU' RICETTA BROWNIES AL CIOCCOLATO       di Annachiara Melito 62 Il lavoro con i pesi       La migliore attività anti-invecchiamento che esista al mondo        di Claudio Tozzi 68 Non è solo quello che mangi       di Caterina Borraccino 72 Menopausa       7 PILASTRI PER CONTRASTARNE GLI EFFETTI       di Francesco Balducci 80 Lotta Alzheimer       BIG PHARMA SI ARRENDE       di Raffaele Cicorella 84 Allenarsi come i campioni        L'INCREDIBILE IDIOZIA       di Claudio Tozzi 89 Le Paleo Ricette       di Daniela Mascia ​​​​​​​94 TESTIMONIANZE ​​​​​​​ L'arretrato comprende il Numero #2 de "Le Regole di Tozzi Magazine" + doppio DVD de "Le Regole di Tozzi Show" ​​​​​​​(Puntate 9-16, durata 5 h)

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Arretrato #3

Arretrato #3 "Le regole di Tozzi Magazine" + DVD Bonus ( puntate 17-24)

€ 30,00

SOMMARIO LE REGOLE DI TOZZI #3    3 Editoriale      di Claudio Tozzi 6 Paleo Guida     PER INIZIARE 10 Autori      TUTTI GLI AUTORI DE LE REGOLE DI TOZZI 14 AMBIENTE      E CARNE GRASS FED      Il parametro mai considerato      di Gianmarco Scioscia 20 LCA       IL LEGAMENTO       CROCIATO ANTERIORE       di Marco Bonotti 25 DOMANDE & RISPOSTE       Voi domandate, Claudio Tozzi risponde. 32 NEWS      #NONCISONOSTUDI       di Claudio Tozzi 43 PALEO DIET?      La risposta della gente      di Raffaele Cicorella 46 Il lavoro con i pesi      La migliore attività anti-invecchiamento       che esista al mondo # seconda parte      di Claudio Tozzi 52 Powerlifting e BIIOsystem      di Alessio Domenico Vilardi 57 Zeolite       Una pietra contro Chernobyl      di Annachiara Melito 62 Nati per correre     di Daniele Vecchioni 68 Paleo Keto Diet      di Dott. Joseph Mercola 75 Vitamina D, obesità e osteoporosi       COME PREVENIRE UN DISASTRO      di Caterina Borracino 82 Migliora subito la tua performance con      la vitamina D      di Claudio Tozzi 89 Le Paleo Ricette      di Daniela Mascia ​​​​​​​94 TESTIMONIANZE L'arretrato comprende il Numero #3 de "Le Regole di Tozzi Magazine" + doppio DVD de "Le Regole di Tozzi Show" ​​​​​​​(Puntate 17-24, durata 5 h)         

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Mineralogramma (Analisi Minerale Tessutale - AMT) - Analisi del Capello

Mineralogramma (Analisi Minerale Tessutale - AMT) - Analisi del Capello

€ 130,00

  MINERALOGRAMMA (capelli)  COS’è: con il test sul capello è possibile valutare i livelli assoluti dei minerali nutrizionali più importanti presenti nell’organismo, e l'eventuale scostamento, incarenza o in eccesso, dal range di normalità; si può evidenziare un’eventuale presenza di minerali tossici; - si possono ricavare i valori dei principali rapporti tra i vari minerali nutrizionali, ritenuti fondamentali per il funzionamento dei processi ossidativi a livello cellulare. - Questi rapporti tra minerali ci permettono di stimare la velocità delle reazioni di ossidazione, e quindi di produzione energetica, nelle cellule dell'organismo, l'attività del Sistema Nervoso Autonomo, in particolare in relazione al suo ruolo nella gestione dello stress tramite la regolazione del sistema endocrino.   PERCHè FARLO: se evidenziati e correttamente misurati, i metalli pesanti possono giustificare l’insorgenza una serie di malattie psichiche e fisiche.   SINTOMI: l’accumulo/la carenza di metalli pesanti possono comportare dermatiti,stress, carenze vitaminiche, perdita di capelli.   TEMPO DI REFERTAZIONE: 30 Giorni Lavorativi Inquinamento e tossicità ambientale sono purtroppo in crescita e singoli contaminanti possono interferire con le normali funzioni dell'organismo. Il mineralogramma è un test per valutare la carenza o l'eccesso dei più importanti oligoelementi che si trovano nell'organismo e per controllare l'eventuale presenza di minerali tossici. Il capello attraverso il follicolo pilifero concentra e trattiene i minerali circolanti nel corpo, dai macroelementi, (come il calcio e il potassio) presenti in dosi massicce, ai minerali traccia (come manganese, ferro, rame, iodio ecc.) che si trovano in quantità minime, sino ai metalli tossici, come il piombo e il mercurio, eventualmente assimilati nel tempo dall'organismo. I minerali essenziali sono alla base della nostra salute e sono fondamentali per il corretto funzionamento delle cellule, mentre l'assunzione dei metalli tossici, anche in piccole quantità, può portare a un'intossicazione cronica. Il mineralogramma è semplice e indolore: è sufficiente tagliare alla radice 3-4 centimetri di capelli nella zona della nuca dove c'è una maggiore vascolarizzazione in modo da stimare i minerali circolanti nell'organismo negli ultimi 3-4 mesi; il modo in cui i minerali si concentrano nel capello consente di avere una visione più completa, simile a quella di un filmato degli ultimi mesi, anziché quella di una instantanea occasionale. Proprio per questo, il dosaggio dei minerali nel capello, a differenza di quello sul sangue e su altri tessuti, è poco soggetto a fluttuazioni.   La nostra azienda invia i campioni in uno dei laboratori di spettrofotometria più affidabili ed esperti al mondo, la Doctor's Data Inc. di Chicago. Partendo dai dati del mineralogramma è possibile impostare un programma di integrazione minerale personalizzato e, se necessario, una terapia chelante per la rimozione dei metalli tossici accumulati nell'organismo.   Il mineralogramma è uno strumento di prevenzione molto importante perché ci permette di identificare gli eventuali minerali tossici che assumiamo e quindi di valutarne le fonti per riconquistare la salute.   I semplici passi da fare per fare il test del capello:    1) Comprare il test, utlizzando il tasto  "Acquista" e completare la procedura.    2)  RICEVERAI UNA BUSTA CONTENENTE LE SPIEGAZIONI DI COME RACCOGLIERE IL CAMPIONE DI CAPELLI E COME SPEDIRLO CON UNA BUSTA PREAFFRANCATA DA IMGeP   3)  I RISULTATI VERRANNO SPEDITI ENTRO 1 MESE E 10 GIORNI DAL RICEVIMENTO DEL CAMPIONE IN IMGeP         L'analisi del campione pilifero, effettuata dalla Doctor's Data Inc. di Chicago (Illinois), utilizza una variante particolarmente raffinata della spettrofotometria a plasma, la metodica ICP-MS a costanza di massa.   Il campione viene esaminato in contenitori sigillati, senza dispersione di materia.   La misurazione è reale, non statistica.   Il risultato è una precisione estremamente elevata, fino a una parte per miliardo: la più elevata oggi disponibile.

Aggiungi al carrello

130,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello