Ordini Telefonici 06.69357264 - Spedizioni nazionali gratuite oltre i 69 € - Spedizioni Internazionali gratuite sopra i 149 €

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Diabete tipo I:"Come ho abbassato le dosi di insulina dell' 80% con Paleo Diet/Vitamina D"

02/03/2018


Il cantante e attore Nick Jonas (il fidanzato di Miley Cyrus) è diabetico di Tipo I da quando aveva 13 anni 

Mi ha scritto Alex, un mio tecnico BIIOSystem, descrivendomi come ha quasi risolto il problema del Diabete di tipo 1, semplicemente facendo il contrario di quello che dicono i medici...

Spero possa essere d' aiuto a chi ha questa malattia, invece di farsi umiliare ancora dal proprio diabetologo...


"Ciao Claudio, mi sono diplomato al 3° livello del corso Personal Trainer BIIOSystem nel 2004 e ti mando questa mail per raccontarti quello che sto vivendo da due anni a questa parte e che ha stravolto la mia vita.

Comincio col dirti che sono sempre stato appassionato di tutto quel che ruota attorno al nostro mondo (allenamento, salute e alimentazione) e col passare degli anni mi sono "accanito" soprattutto verso l'aspetto della prevenzione e cura delle diverse patologie attraverso metodi naturali e alternativi leggendo e studiando di tutto, per avere sempre maggiori conoscenze da applicare su me stesso.

I miei clienti e i miei familiari,avendo perso un nonno per tumore,avendo un padre stomizzato a causa di un cancro alla faringe e mia mamma che e' sopravissuta a due infarti,spinto dal vergognoso approccio della medicina ufficiale verso i malati e le loro patologie.

Ho sempre ammirato il tuo operato e ti ho seguito da quando ho letto per la prima volta la tua rubrica su "Olympian's News" alla fine degli anni 90.

Premetto che sono sempre stato in forma e mi sono allenato secondo le metodiche natural e da quando ho avuto modo di conoscere il BIIOSytem ho seguito e fatto seguire questo sistema,chiaramente avendo iniziato ad allenarmi a 14 anni, ora ne ho 43, ho pagato come tanti lo scotto del 4x10 e compagnia bella, ma l'importante e' imparare dai propri errori.......

Vengo al punto,qualche anno fa cominciai a notare dei peggioramenti nelle prestazioni ai quali non riuscivo a dare spiegazioni accompagnati a perdite di peso importanti,fino a quando dopo un periodo particolarmente stressante(per motivi personali e familiari) mi sono trovato ad avere perso 17kg, non riuscivo piu'ad allenarmi e non capivo il perche'.

il 2 febbraio 2015 sono stato ricoverato in coma diabetico con una glicata di 13 e 660 di glicemia.

Dimesso dopo una settimana con diagnosi di diabete 1 con polineuropatia. Mi e'caduto il mondo addosso,i mesi seguenti,fino a maggio-giugno,li ho trascorsi dormendo quasi nulla a causa delle parestesie agli arti inferiori che si accentuavano proprio quando mi sdraiavo,senza contare il fatto di dovermi sottoporre a 4 iniezioni giornaliere per un totale di 48 ui di insulina.

Non nego che in certi momenti mi sono passati per la testa cattivi pensieri,mi stava abbandonando la voglia di vivere,anche perche'nel contempo ho perso tutto cio' che potevo perdere(lavoro,compagna...),io che aiutavo le persone ad avere uno stile di vita adeguato,colpito da diabete 1,che beffa!!!!!

Mi sono reso conto che dovevo reagire,non potendo riprendere subito ad allenarmi in quanto troppo debole e debilitato,ho ripreso in primo luogo ad alimentarmi in stile paleo,con una piccola variazione,le prime settimane ho ridotto drasticamente i cibi acidificanti anche se essenziali come carne e pesce consumando in abbondanza verdura fresca e il giusto quantitativo di frutta per alcalinizzare al massimo e disintossicarmi il piu'possibile.

In seguito ho reintrodotto gradualmente quantita'sempre maggiori di carne,dando la precedenza al pesce poi a carne rossa e bianca.

Alla prima visita al centro diabetologico di riferimento,l'infermiera che mi ha accolto,chiedendomi cosa avessi mangiato a colazione,si è scandalizzata quando le ho risposto due avocado....... ammonendomi subito e raccomandandomi che avrei dovuto assumere per il 55-60% pane,pasta e patate,perche'l'insulina agisce su quegli alimenti!!!!!!!!

Non sapevo se mordermi la lingua o darle una testata!

Di fronte alla diabetologa,allertata dall'infermiera,vedendo la quantita'di verdura che assumevo mi ha chiesto:"ma sei vegano?",non ho parole,il piu'pesante insulto che abbia mai ricevuto!!!

Naturalmente mi guardo bene dal dirle che le verdure le accompagno o con un pollo (intero) o minimo 500g di carne rossa.

Bene,ad oggi dopo gli ultimi esami,la glicata e' 6.2 (da un anno e mezzo a questa parte si e' sempre mantenuta tra 6 e 6.5),l'anemia che avevo e'rientrata quasi completamente,la glicemia a digiuno e' stata di 77,anche se il mio glucometro mi dava 103......

La vitamina D è a 48,sebbene sia un mese che ne assumo 10-12000 ui al giorno,sicuramente al prossimo prelievo sara'vicino a 80 visto che occorrono un paio di mesi di integrazione perche' si assesti,comunque non oso pensare a quanto l'avessi prima.

Gia' da un anno e mezzo ho eliminato l'iniezione alla mattina e in totale tra fast ( cioè insulina che entra in circolo in poche decine di minuti ndr) e lantus 
(cioè insulina ad azione ritardata senza un picco pronunciato, con una durata di azione molto vicina alle 24 ore ndr) sono a 15-16 ui al giorno e per un certo tempo sono andato avanti con solo 8 ui di lantus senza fast,quindi meno di un terzo di quello che assumevo all'inizio e le parestesie (un'alterazione della sensibilità degli arti o di altre parti del corpo ndr) da luglio 2015 sono cessate totalmente,come confermato anche dalla visita neurologica che feci allora.

Ho riacquistato i kg persi negli allenamenti nonostante sia lontano dalle prestazioni di un tempo,ho ripreso bene sia come pesi che come recupero e la qualita' muscolare e' ottima,il che non guasta per l'autostima!

Complimenti per tutto quello che fai e che rappresenti,sei un vero punto di riferimento e ispirazione non solo per gli atleti e sportivi, ma anche per chi come me se le vista brutta. In bocca al lupo per tutto."

                                                                                                                                  Alex
#testimonianza #patologie #vitaminad3

Ultime notizie dal blog