Spedizione gratis a partire da 99€*
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

7 Potenziali benefici dello Zinco

26/05/2021

La maggior parte degli italiani non consuma abbastanza zinco attraverso la dieta, ma in realtà la ricerca ha indicato diversi potenziali vantaggi degli integratori.

Per alcune persone, gli integratori di zinco possono aiutare ad abbreviare la durata del raffreddore, gestire i livelli di zucchero nel sangue e aumentare la salute del cuore. 

A meno che tu non sia a rischio di una carenza di zinco, probabilmente non hai prestato molta attenzione all'assunzione di zinco. Questo perché il corpo non richiede molto zinco e la maggior parte delle persone è in grado di acquisirne abbastanza attraverso la dieta e un integratore, 

La dose dietetica raccomandata per le donne adulte 15 mg per adulti e  7.5 mg per bambini (a partire da 3 anni) e adolescenti.

Tale quantità può provenire da cibi ricchi di zinco, come ostriche, carne rossa, granchi e aragoste, o da integratori.

Vi sono, tuttavia, alcune ricerche che suggeriscono che l'assunzione di zinco in dosi più elevate sotto forma di supplementi può offrire alcuni benefici per alcuni individui.

La maggior parte di queste prove implica il consumo di zinco a dosi molto più elevate di quelle che potresti realisticamente aspettarti dal cibo. A meno che tu non stia buttando giù qualche ostrica ogni giorno, sarebbe difficile assumere più di 40 mg di zinco al giorno, ha affermato il dottor Trista Best, specialista della salute ambientale.

Ecco sette potenziali benefici che sono stati collegati agli integratori di zinco.

 

1. Rafforza il sistema immunitario

 

Lo zinco è proprio lì con la vitamina C come un popolare rimedio contro il raffreddore. 

"Le cellule immunitarie dipendono dallo zinco per uno sviluppo e una funzione sani", afferma Best. Questo ruolo che lo zinco svolge nel funzionamento immunitario è il motivo per cui i ricercatori sospettano che aumentare l'assunzione di zinco quando sei malato o appena prima di ammalarti possa aiutare ad abbreviare la durata della malattia o aiutarti a impedirti di stare male.

Secondo una meta-analisi del maggio 2017 pubblicata su  JRSM Open , almeno 75 mg di zinco al giorno hanno ridotto il comune raffreddore del 33%. Un'altra meta-analisi, pubblicata nell'aprile 2017 Open Forum Infectious Disease, ha rilevato che i pazienti che assumevano da 80 a 92 mg di zinco al giorno per curare il raffreddore hanno recuperato tre volte più velocemente di quelli che non l'hanno fatto, portando i ricercatori dello studio a raccomandare alle persone di assumere zinco pastiglie in capsule entro 24 ore dalla comparsa dei sintomi. E mentre è troppo presto per sapere se lo zinco può aiutare le persone con C.O.V.I!D-19, si ipotizza che potrebbe, specialmente quelle ad alto rischio, secondo una  recensione pubblicata a luglio 2020 su Frontiers in Immunology .

Il National Institutes of Health (NIH, un'agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti) 40 mg al giorno come limite massimo tollerabile a cui le persone dovrebbero attenersi, quindi è una buona idea consultare il proprio medico per una raccomandazione personalizzata prima di provare una dose più alta.

 

2. Diminuisce il rischio di parto pretermine

Lo zinco aiuta il corpo a produrre proteine ​​e DNA, ed è necessario anche per una crescita e uno sviluppo adeguati, secondo l'  NIH . A causa di queste funzioni è un minerale importante per le donne incinte e i bambini piccoli e gli integratori di zinco possono aiutare le donne in gravidanza a evitare il travaglio precoce.

Una  revisione pubblicata nel febbraio 2015 nel Cochrane Database of Systematic Reviews ha rilevato una riduzione del 14% dei parto pretermine quando le madri incinte assumevano un integratore di zinco.

Ma i ricercatori hanno notato che ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la maggior parte degli studi che hanno esaminato riguardava donne a basso reddito che potrebbero aver avuto una scarsa qualità alimentare generale e essere carenti di zinco per cominciare. Pertanto, la riduzione della nascita pretermine potrebbe essere stata il risultato degli integratori che correggono le carenze piuttosto che un ulteriore vantaggio dell'integrazione.

Il dottor Best afferma che consiglierebbe un integratore di zinco a una donna incinta se avesse una carenza nota. Ma per le donne incinte e i bambini piccoli, è importante evitare la carenza assicurandosi di assumere abbastanza zinco nella dieta. Ed è importante notare che l'assunzione giornaliera raccomandata di zinco è aumentata per le donne in gravidanza a 11 mg al giorno per le donne di età pari o superiore a 18 anni che sono incinte e 12 mg al giorno per quelle di età compresa tra 14 e 18 anni che sono incinte.

 

3. Supporta la crescita dell'infanzia

"La carenza di zinco nei bambini può portare a problemi di crescita e l'integrazione di zinco può aiutare in alcuni di questi casi", ha affermato il Dottor Yule.

Secondo una  meta-analisi del marzo 2018 pubblicata su Nutrients , l'integrazione di zinco nei neonati e nei bambini piccoli ha promosso una crescita sana e ha portato ad un aumento di altezza e peso, soprattutto dopo il secondo compleanno del bambino. 

Parla con il pediatra di tuo figlio dei rischi specifici e dei potenziali benefici prima di iniziare il tuo bambino con gli integratori.

 

4. Gestisce lo zucchero nel sangue

"Quelli con il diabete possono essere a maggior rischio di inadeguatezza dello zinco", dice Yule. Uno  studio pubblicato da gennaio ad aprile 2020 sul Journal of Family and Community Medicine ha rilevato che il 6,4% dei partecipanti al gruppo di controllo era carente di zinco, mentre il 67,9% dei partecipanti del gruppo con diabete era carente, sebbene i ricercatori non potessero determinare se il diabete ha causato carenza di zinco o viceversa.

"In alcuni casi, questi individui saranno in grado di soddisfare i loro bisogni attraverso la dieta , mentre altri potrebbero trarre beneficio dall'integrazione", spiega Yule.

Secondo uno studio pubblicato su Diabetology & Metabolic Syndrome , l'integrazione di zinco ha contribuito al controllo della glicemia e ha promosso parametri lipidici sani tra le persone con diabete. E l'integrazione con lo zinco ha dimostrato di aumentare la sensibilità all'insulina tra gli individui obesi, in uno  studio pubblicato su Biological Trace Element Research nell'aprile 2017 .

Lo zinco svolge un ruolo nell'immagazzinamento e nella secrezione dell'insulina, l'ormone che consente alle cellule di utilizzare gli zuccheri del cibo che mangiamo in modo che non si accumulino nel sangue, spiega Megan Wong, RD, nutrizionista di Vancouver. La supplementazione di zinco non fa parte del trattamento standard del diabete, ma potrebbe valere la pena chiedere al tuo medico.

 

5. Rallenta la progressione della degenerazione maculare

Questa malattia degli occhi, che tende a peggiorare con l'età, può essere trattata con alcune vitamine e minerali chiave, incluso lo zinco, secondo la Cleveland Clinic . Una revisione sistematica pubblicata su Investigative Ophthalmology & Visual Science ha suggerito che l'integrazione con un integratore contenente zinco può impedirne la progressione, Ciò può essere dovuto al fatto che lo zinco svolge un ruolo chiave nella salute della retina o perché gli anziani sono più a rischio di carenza di zinco, secondo uno  studio pubblicato nell'aprile 2019 su  Antiossidanti .

Il NIH consiglia di consultare il proprio medico per vedere se l'integrazione di zinco dovrebbe far parte del piano di trattamento.

 

6. Elimina l'acne

Lo zinco contiene proprietà antinfiammatorio, il che lo rende un potenziale candidato per combattere l'acne, dice il Dottor Best.

Uno  studio pubblicato su Dermatology ha scoperto che lo zinco ha portato a miglioramenti per i pazienti con acne. 

 

7. Promuove un cuore e vasi sanguigni sani

Una  revisione sistematica dell'agosto 2015 e una meta-analisi pubblicate su Nutrition & Metabolism hanno rilevato che l'integrazione con zinco (gli studi includevano dosaggi variabili da 15 a 240 mg al giorno) aiutava con una serie di fattori legati alla salute del cuore, tra cui l'abbassamento del colesterolo totale, basso -densità di colesterolo lipoproteico ( LDL o "cattivo") e trigliceridi . 

Uno  studio pubblicato su  Nutrition Research and Practice ha rilevato che una maggiore assunzione di zinco era associata a letture della pressione sanguigna sistolica più basse tra un gruppo di 40 donne coreane obese. Tuttavia, i ricercatori non erano sicuri del motivo per cui lo zinco avesse questo effetto.

Best dice che più ricerca è sempre meglio, ma sulla base di questi studi, sembra che l'integrazione di zinco possa aiutare il tuo cuore. Assicurati di consultare il tuo medico per ottenere una raccomandazione che si adatti alla tua storia clinica.

 

Il prodotto "Zinco3"  contiene 3 particolari forme per avere maggiore biodisponibilità, assorbimento ed efficacia. >>>QUI

 

#integratore #zinco