Spedizione gratis a partire da 99€*
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Proteine idrolizzate: quando prenderle e cosa sapere

04/03/2021

"Cosa sono? Le proteine idrolizzate sono il risultato del processo chimico della idrolisi che è, sostanzialmente, quello che il nostro stomaco fa in fase di digestione: dividere le proteine in molecole più piccole di modo da facilitarne l’assunzione di tipo gastrointestinale, al fine di evitare disturbi e fastidi che potrebbero tradursi in problemi per il nostro organismo. Queste proteine sono particolarmente indicate per gli atleti proprio perché, attraverso la loro assunzione, si mira ad ottenere un aumento considerevole degli amminoacidi liberi nel sangue dopo pochissimo tempo, di modo da permettere agli stessi un rapido recupero di energie e forze a livello muscolare, soprattutto se ci si è sottoposti a grandi sforzi come allenamenti o sessioni intensive di sport. Le proteine così costituite, cioè come semi-digerite, apportano dei benefici considerevoli anche per diversi altri aspetti:
  • riducono il rischio di allergie migliorando la assunzione di benefici per il nostro organismo che in altro modo apparirebbero ben più difficili da assimilare: si pensi a latte, uova e soia. Molte delle proteine in commercio, infatti, risultano derivare dalla reazione di proteine derivanti da tali alimenti, risultando così parimenti benefiche per l’organismo ma non contribuendo per questo ad appesantirlo!
  • recano benefici al processo digestivo proprio perché le proteine così “frazionate” risultano più leggere da digerire ed assimilare per permettere agli effetti benefici che portano con sé di agire in brevissimo tempo sul nostro corpo, reintegrandoci di tutte le energie perdute e donandoci una vera e propria linfa vitale.
Se ti stai chiedendo quando prenderle le proteine idrolizzate devi sapere che tale tipo di proteine rientra tra quelle ad assorbimento più veloce quindi potrai assumerle anche durante l’allenamento proprio per le caratteristiche sopra accennate che consentono alle stesse una rapida assimilazione per il tuo organismo che risulterà subito rigenerato nelle sue forze originali.



Proteine idrolizzate senza lattosio

Per chi è intollerante al lattosio o semplicemente ha difficoltà di digestione, esistono proteine prive dello stesso che offrono gli stessi effetti benefici di quelle classiche, non compromettendo le prestazioni ed il recupero di energie né alterando il sapore che potrebbe renderne difficile l’assunzione.

Proteine idrolizzate: ci sono davvero effetti collaterali?

Girovagando su internet avrai di certo sentito parlare di effetti collaterali derivanti dall’assunzione di proteine idrolizzate. In realtà, si tratta delle classiche allergie delle quali tutti noi dobbiamo tener conto nell'alimentazione di tutti i giorni e che, nell’assunzione delle proteine, idrolizzate e non, richiedono maggiore attenzione potendo le stessa causare reazioni allergiche alle proteine d’origine sottoposte all’idrolisi. Il processo di riduzione, come abbiamo detto, abbassa il rischio di allergie ma non lo esclude di certo, soprattutto per soggetti particolarmente sensibili e già allergici ad altre componenti affini. Altro effetto collaterale, potrebbe rinvenirsi nella insorgenza di problemi di natura gastrointestinale ma, sempre e comunque, in persone che risultano particolarmente inclini a tale tipo di problematica, determinando per le stesse forme sporadiche di nausea e meteorismo. In ogni caso, l’assunzione di proteine deve avvenire sempre in maniera ponderata e con un’attenta lettura delle indicazioni d’uso, nonché dei singoli componenti delle sostanze che ci si accinge ad assumere, per far si che il nostro corpo possa beneficiarne e trarne a pieno tutti i vantaggi che questo tipo di integratori possono apportare se accompagnati ad un’alimentazione sana e ad un allenamento costante.

Prova Hydro Beef