Ordini Telefonici 06.69357264 - Spedizioni nazionali gratuite oltre i 99 € - Spedizioni Internazionali gratuite sopra i 199 €

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Collagene Primitivo. Pelle più morbida, anti-Rughe, meno Dolori Articolari in 30 giorni

59,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

  leggi le recensioni (11)

GeoPaleoDiet Integratori

​​​​​​​Il Collagene può tenere a bada l'osteoporosi, detossificare l'intestino, aiutarti a dormire, migliorare la tua pelle, togliere i tuoi dolori articolari, mantenere la tua massa muscolare e tanti altri preziosi benefici per salute/sport.

Continua a leggere tutti i motivi per cui dovresti assumere del collagene! 

 

Vi ricordate la carne in scatola Simmenthal?

 
La carne era avvolta da una sostanza semi-trasparente, la gelatina, che tra l’altro era molto buona! 

La gelatina deriva dal collagene, la proteina più abbondante negli esseri umani e negli animali, (circa il 25% della massa proteica totale), rappresentando nell'uomo circa il 6% del peso corporeo.
Una volta cotta, la decomposizione del collagene in gelatina è irreversibile; le sue lunghe fibre proteiche, o minuscole fibre, sono scomposte in piccoli composti di aminoacidi.

Tuttavia, la composizione chimica della gelatina è molto simile alla sua molecola madre.
Il collagene si trova quasi ovunque nel corpo, ma è più abbondante nella pelle, nelle ossa, nei tendini e nei legamenti.

Tiene insieme i nostri tessuti, fornendo allo scheletro una struttura robusta ma flessibile ed alcuni tipi di fibrille di collagene sono, grammo per grammo, più forte dell'acciaio. (1)

Il collagene nella pelle, nelle ossa, nei legamenti e nei tendini di animali, aumenta le riserve di collagene umano, il che porta a notevoli benefici per la salute di seguito.

È fatto quasi interamente di proteine ​​(dal 98 al 99%).

Il collagene è ricco di aminoacidi vitali, pur non contenendo tutti gli amminoacidi essenziali, rendendola una proteina incompleta.

Ma gli aminoacidi che include sono particolarmente importanti per la salute, in particolare la glicina, ma anche altri aminoacidi fondamentali come Prolina, Acido glutammico e Lisina. (2)
 

Il collagene è Paleo!

 
I nostri antenati cacciatori-raccoglitori mangiavano molto più collagene di noi oggi.

Questo perché praticavano ampiamente il consumo da naso a coda, cioè che cucinavano e consumavano l'intero animale, compresa la pelle, i tendini e altri elementi gelatinosi.

Abbiamo perso la pratica del consumo di interi animali e i tagli ricchi di gelatina sono generalmente scartati, o almeno sottovalutati, ora. (Alcuni, come lo stinco di manzo o l'arrosto, sono anche considerati "duri" e quindi meno attraenti di quelli più teneri e più costosi.)

Inoltre, i vegetariani non mangiano molti (o nessuno) prodotti animali.

Questo significa che stiamo assumendo molto meno collagene rispetto ai nostri antenati, se non del tutto.
 

        10 (+1) motivi per prendere il collagene... Ora! 


Poiché di solito non usiamo l'intero animale, o in alcuni casi evitiamo del tutto la carne, perdiamo i numerosi benefici di questo alimento unico.
 

​​​​​​​1Aumenta l'elasticità della pelle  

Il collagene è uno degli elementi strutturali primari della pelle.

Con l'avanzare dell'età, perdiamo naturalmente il collagene, la pelle si affloscia e vengono le rughe.

Il collagene fornisce glicina e prolina, elementi fondamentali che possono aiutare il tuo corpo a creare una quantità sufficiente di questa importante proteina per migliorare la salute e l'aspetto della tua pelle.

In particolare, diversi studi hanno dimostrato un miglioramento dell'elasticità e dell'idratazione della pelle, nonché una riduzione delle rughe profonde, con l'integrazione di idrolizzato di collagene. (3,4)

Una dieta ricca di collagene può anche proteggere dagli effetti dell'invecchiamento della luce solare, prevenendo le rughe in futuro. (5)

Il collagene sembra anche indurre la crescita dei capelli e portare a ciocche più spesse e piene. (6,7)

 2. Riduce la cellulite e le smagliature

Non c’è dubbio che la nostra genetica giochi un ruolo enorme nell'insorgenza di cellulite e smagliature, ma i livelli di collagene nel nostro corpo contribuiscono all'aspetto della nostra pelle.

Con l'assunzione giornaliera di collagene, ci assicuriamo che i livelli di questa sostanza non diminuiscano drasticamente e quindi venga mantenuto un livello salutare.
​​​​​​​
La pelle conseguentemente avrà una struttura che sarà meno incline a collassare e sfociare nella cellulite.

3Gestisce l'infiammazione

L' infiammazione cronica è nota per essere la causa principale di molti problemi di salute.

Tuttavia, alcune ricerche hanno dimostrato che la Glicina, un amminoacido presente negli integratori di collagene (come “Collagene Primitivo”), è un ottimo strumento per ridurre l'infiammazione.

4Migliora la qualità del sonno

Per ogni essere umano, il sonno è cruciale per la sua funzione metabolica, fisica e salute mentale.

La gelatina può aiutare a conciliare il sonno a causa della sua abbondanza di glicina.

Solo pochi cucchiai possono fornire circa tre grammi di glicina, sufficienti a causare miglioramenti misurabili nella qualità del sonno. (8,9)

La glicina è anche un neurotrasmettitore inibitorio, il che significa che può ridurre l'ansia e promuovere la calma mentale per farti dormire tutta la notte. (10)

 

5. Migliora gli Stati d’ Ansia

 Tutti provano ansia una volta ogni tanto, alcune più di altre.

L'ansia cronica e lo stress possono influenzare seriamente la nostra vita quotidiana.

Ma la glicina è anche un neurotrasmettitore inibitorio, il che significa che è un modo naturale per calmare il cervello e creare equilibrio.
 

6Diminuisce i dolori articolari

 

L'osso vive, il tessuto cresce e comprende principalmente il collagene e, come già detto, il questa sostanza è la colla che tiene insieme i nostri tessuti.

Quindi, è facile capire perché ottenere più collagene fa bene alla salute delle ossa e delle articolazioni.

La ricerca mostra che la gelatina può avere un effetto benefico sul metabolismo della cartilagine e inibire la rottura del collagene nelle ossa. Può essere efficace nel trattamento dell'osteoporosi e dell'osteoartrosi. (11,12,13)

I suoi amminoacidi glicina e prolina sono antinfiammatori e sono probabilmente responsabili dei risultati della ricerca che trovano la gelatina efficace nel ridurre il dolore articolare associato all'artrite.

La lisina rafforza le ossa aiutando il corpo ad assorbire il calcio e a formare il collagene.

L’ organismo non può produrre questo amminoacido, quindi deve venire dalla dieta.

La lisina ha anche dimostrato, negli studi sugli animali, di accelerare la guarigione delle fratture. (14) 
 

7. Controllo dell’appetito

 Se stai cercando di perdere peso, il collagene è un'opzione eccellente perché essendo come una proteina, ti fa sentire più pieno più a lungo indipendentemente dal tempo di assunzione. 
 

8. Migliora la digestione

 La permeabilità intestinale (molto comune per le persone che hanno determinati stili di vita, come consumare cereali, latticini, legumi, alcol, ecc.) può dare problemi di salute fisica e mentale, carenze nutrizionali e ansia.

Grazie agli amminoacidi glicina, prolina e glutammina, il collagene può migliorare l'integrità intestinale e la forza digestiva, migliorando la secrezione acida gastrica e ripristinando un rivestimento sano nello stomaco. (15,16)

Il collagene assorbe anche l'acqua e aiuta a mantenere fluido il tratto digestivo, promuovendo un buon transito intestinale e movimenti intestinali sani. (17)

Le zuppe, i brodi ricchi di gelatina oppure gli integratori come “Collagene Primitivo” sono dei componenti chiave per migliorare la funzionalità intestinale e promuovere una sana digestione.
 

9. Aumenta i livelli di Energia

Puoi prendere il collagene per aumentare il metabolismo e i livelli di energia, dovuto al suo contenuto di glicina. 

Puoi saltare invece di gattonare dal letto ogni giorno!
 

 10. Capelli più lunghi e unghie più sane

Il collagene è un componente centrale di capelli e unghie e quindi avere livelli sani di questa sostanza nel tuo corpo assicura capelli sani, lunghi, sensuali, più brillanti e più forti.

Anche le tue unghie diventano più lunghe e più forti perché non si romperanno più facilmente.

Il collagene è un ottimo ingrediente che ti garantirà di vivere una vita più lunga e più salutare, con ossa forti, capelli più lunghi e lucidi, unghie migliori e pelle luminosa.

11. Mantiene la massa muscolare

 

La glicina è di nuovo l'eroe qui: la ricerca ha scoperto che l'aumento dell'apporto di glicina, attraverso l'integrazione o cibi ad alto contenuto di glicina come la gelatina, può aiutare a rallentare o ridurre la perdita di muscolo legata all'età.

Questa debolezza può far diventare alcune persone meno attive fisicamente mentre invecchiano, e può aumentare addirittura il rischio di cadere a causa della ridotta forza e stabilità o farsi male quando si allenano.

La glicina supplementare può proteggere i muscoli in una varietà di condizioni di deperimento causate da malattie gravi come il cancro o l'apporto calorico molto ridotto. (18,19)
 

Ma l'elenco dei benefici continua!

La ricerca suggerisce che la gelatina può anche aiutare nella perdita di peso, aiuta a controllare la glicemia, diminuisce l’ infiammazione nei diabetici di tipo 2, migliora salute cognitiva/mentale e molto altro ancora. (20,21,22,23)

Sei vegetariano? Un avvertimento...

I vegetariani hanno spesso bassi livelli di glicina.

Vegetariani e vegani non consumano tanto glicina quanto i mangiatori di carne e abbiamo visto qui quanto sia importante questa componente del collagene per la salute.

Studi hanno dimostrato che i vegetariani e i vegani hanno livelli di omocisteina significativamente più alti, in media, degli onnivori, mettendoli a rischio significativo di problemi cardiovascolari, cioè esattamente il contrario di quello che volevano ottenere togliendo la carne. (25)

Ciò è probabilmente dovuto a carenze nutrizionali di vitamina B12 e colina, che aiutano a tenere sotto controllo l'omocisteina.

Alcuni seguaci del Paleo che mangiano principalmente carni muscolari e ignorano la filosofia “naso a coda”, possono quindi anche essere soggetti a un basso consumo di glicina, cosa che nel paleolitico non avveniva perché si consumava tutto l’animale.

 
Ma “Collagene Primitivo” è UNICO!

Infatti, è stato formulato insieme ad altre sostanze per amplificare ancora la potenza di fuoco dei suoi numerosi benefici, una serie di molecole sinergiche che creano cosi un prodotto unico, completamente differente da tutti gli altri prodotti a base di collagene che esistono in commercio.

Quindi oltre a collagene idrolizzato di primissima qualità, “Collagene Primitivo” contiene anche:

- Vitamina C
- Zinco
- Curcuma
- Ornitina
 
Ecco perché:

 
Vitamina C
 

La vitamina C (acido ascorbico) è fondamentale per la sintesi dell'acido ialuronico. L'acido ialuronico è stato reclamizzato per accelerare i tempi di recupero e alleviare le articolazioni dolorose.

Senza adeguati livelli di vitamina C, il tuo corpo non otterrà il massimo beneficio dagli alimenti contenenti acido ialuronico.

Uno studio suggerisce che l'acido ialuronico può aiutare a migliorare la produzione di collagene nel corpo umano.

L'acido ialuronico si trova naturalmente nel corpo, ma diminuisce con l'avanzare dell'età quindi mangiare cibi/ integratori ricchi di vitamina C e amminoacidi può aumentare i livelli di acido ialuronico e di collagene nel corpo poiché entrambi sono importanti per la pelle.

La Vitamina C quindi è fondamentale proprio per la produzione del collagene e quindi in “Collagene Primitivo” sono stati inseriti ben 900 mg di acido ascorbico puro, che rappresentano ben il 1125 % del VNR (Valori Nutritivi di Riferimento).

 
Zinco

Lo zinco è un nutriente che svolge molti ruoli vitali nel tuo corpo e per questo motivo, è necessario ottenere un rifornimento costante attraverso la dieta e/o integratori.

Lo zinco è richiesto per numerosi processi nel tuo corpo, tra cui (1 ):

  • Espressione genica

  • Reazioni enzimatiche

  • Funzione immunitaria

  • Sintesi proteica

  • Sintesi del DNA

  • La guarigione delle ferite

  • Crescita e sviluppo

Lo zinco è il secondo minerale più abbondante nel tuo corpo - dopo il ferro - ed è presente in ogni cellula ( 2 ).

Lo zinco è necessario per l'attività di oltre 300 enzimi che aiutano il metabolismo, la digestione, la funzione nervosa e molti altri processi ( 3 ).

Inoltre, è fondamentale per lo sviluppo e la funzione delle cellule immunitarie ( 4 ).

Questo minerale è anche fondamentale per la salute della pelle , la sintesi del DNA e la produzione di proteine ​​( 5 ).

Inoltre, la crescita e lo sviluppo del corpo dipendono dallo zinco per il suo ruolo nella crescita e nella divisione cellulare ( 6 ).

Lo zinco è anche necessario per i tuoi sensi. Poiché uno degli enzimi cruciali per il gusto e l'olfatto appropriati dipende da questo nutriente, una carenza di zinco può ridurre la capacità di gusto o odore ( 7 ).

Lo zinco è essenziale per la crescita e la divisione cellulare, la funzione immunitaria, le reazioni enzimatiche, la sintesi del DNA e la produzione di proteine.

La ricerca mostra che lo zinco ha numerosi benefici per la salute, perché  aiuta a mantenere forte il tuo sistema immunitario.

Poiché è necessario per la funzione delle cellule immunitarie e la segnalazione cellulare, una deficienza può portare ad una risposta immunitaria indebolita.

Gli integratori di zinco stimolano particolari cellule immunitarie e riducono lo stress ossidativo.
 
Ad esempio, una revisione di sette studi ha dimostrato che 80-92 mg al giorno di zinco possono ridurre la lunghezza del raffreddore comune fino al 33% ( 8 ).

Inoltre, i supplementi di zinco riducono significativamente il rischio di infezioni e promuovono la risposta immunitaria negli anziani ( 9 ).

Lo zinco è comunemente usato negli ospedali come trattamento per ustioni, alcune ulcere e altre lesioni cutanee ( 10 ).

Poiché questo minerale svolge un ruolo fondamentale nella sintesi del collagene, nella funzione immunitaria e nella risposta infiammatoria, è necessario per una corretta guarigione.

Infatti, la tua pelle contiene una quantità relativamente alta - circa il 5% - del contenuto di zinco del tuo corpo ( 11 ).

Mentre una carenza di zinco può rallentare la guarigione delle ferite, l'integrazione con lo zinco può accelerare il recupero nelle persone con ferite.

Ad esempio, in uno studio di 12 settimane in 60 persone con ulcere del piede diabetico, quelle trattate con 200 mg di zinco al giorno hanno mostrato riduzioni significative della dimensione dell'ulcera rispetto a un gruppo placebo ( 12 ).

Lo zinco può ridurre significativamente il rischio di malattie legate all'età, come la polmonite, l'infezione e la degenerazione maculare senile (AMD).

Lo zinco può alleviare lo stress ossidativo e migliorare la risposta immunitaria aumentando l'attività delle cellule T e delle cellule natural killer, che aiutano a proteggere il corpo dalle infezioni ( 13 ).

Gli anziani che integrano zinco hanno migliorato la risposta alla vaccinazione influenzale, ridotto il rischio di polmonite e aumentato le prestazioni mentali ( 14 , 15 , 16 ).

Infatti, uno studio ha determinato che 45 mg al giorno di zinco possono ridurre il tasso di infezione negli anziani di quasi il 66% ( 17 ).

Inoltre, in un ampio studio condotto su oltre 4.200 persone, l'assunzione di integratori antiossidanti giornalieri - vitamina E, vitamina C e beta-carotene - oltre a 80 mg di zinco ha ridotto la perdita della vista e ridotto significativamente il rischio di AMD avanzata ( 18 ).
 
L'acne è una malattia molto comune della pelle che si stima possa interessare fino al 9,4% della popolazione globale ( 19 ).

L'acne è guidata dall'ostruzione di ghiandole, batteri e infiammazioni produttrici di petrolio ( 20 ).

Gli studi suggeriscono che sia i trattamenti di zinco topici che quelli orali possono trattare efficacemente l'acne riducendo l'infiammazione , inibendo la crescita dei batteri di P. acnes e sopprimendo l'attività delle ghiandole oleose ( 21 ).

Le persone con acne tendono ad avere livelli più bassi di zinco. Pertanto, i supplementi possono aiutare a ridurre i sintomi ( 22 ).

Lo zinco riduce lo stress ossidativo e riduce i livelli di alcune proteine ​​infiammatorie nel corpo ( 23 ). Lo stress ossidativo porta all'infiammazione cronica, un fattore che contribuisce a una vasta gamma di malattie croniche, come malattie cardiache, cancro e declino mentale ( 24 ).

In uno studio su 40 adulti più anziani, quelli che hanno assunto 45 mg di zinco al giorno hanno sperimentato una maggiore riduzione dei marcatori infiammatori rispetto a un gruppo placebo ( 25 ).
Lo zinco può quindi ridurre efficacemente l'infiammazione, aumentare la salute immunitaria, ridurre il rischio di malattie legate all'età, accelerare la guarigione delle ferite e migliorare i sintomi dell'acne.

Anche se la grave carenza di zinco è rara, può verificarsi in persone con rare mutazioni genetiche, bambini allattati al seno le cui madri non hanno abbastanza zinco, persone con dipendenze da alcol e chiunque prenda determinati farmaci immunosoppressivi.

I sintomi di grave carenza di zinco comprendono ridotta crescita e sviluppo, ritardo della maturità sessuale, eruzioni cutanee, diarrea cronica, alterazioni della cicatrizzazione delle ferite e problemi comportamentali ( 26 ).

Le forme più lievi di carenza di zinco sono più comuni, specialmente nei bambini nei paesi in via di sviluppo in cui le diete sono spesso prive di importanti nutrienti.

Si stima che circa 2 miliardi di persone nel mondo siano carenti di zinco a causa di un apporto dietetico inadeguato ( 27 ).

Poiché la carenza di zinco danneggia il sistema immunitario, aumentando le probabilità di infezione, si ritiene che la carenza di zinco causi oltre 450.000 morti nei bambini al di sotto dei 5 anni ogni anno ( 28 ).

Tra quelli a rischio di carenza di zinco ( 29 ):

  • Le persone con malattie gastrointestinali come il morbo di Crohn

  • Vegetariani e vegani

  • Donne incinte e che allattano

  • I bambini più grandi che sono allattati esclusivamente al seno

  • Le persone con anemia falciforme

  • Persone che sono malnutrite , comprese quelle con anoressia o bulimia

  • Persone con malattia renale cronica

  • Coloro che abusano di alcol

I sintomi di lieve carenza di zinco includono diarrea, diminuzione dell'immunità, perdita di capelli, diminuzione dell'appetito, disturbi dell'umore, pelle secca, problemi di fertilità e compromissione della cicatrizzazione delle ferite ( 30 ).

La carenza di zinco è difficile da rilevare usando i test di laboratorio a causa dello stretto controllo del corpo sui livelli di zinco. Pertanto, potresti ancora essere carente anche se i test indicano livelli normali.

Per questo motivi e in particolare per il suo grande lavoro sulla produzione di collagene, in “Collagene Primitivo” sono stati inseriti ben 6 mg di Zinco, che rappresentano il 60% del VNR  (Valori Nutritivi di Riferimento), che indicano cioè la quantità di vitamine e sali minerali che una persona dovrebbe assumere per soddisfare il fabbisogno minimo giornaliero.

 
Curcuma
 

La curcuma è una spezia che proviene dalla pianta di curcuma ed è comunemente usato nel cibo asiatico.

Probabilmente conosci la curcuma come la spezia principale del curry.

Ha un sapore caldo e amaro ed è spesso usato per aromatizzare o colorare polveri di curry, mostarde, burro e formaggi.

Ma la radice della curcuma è anche ampiamente usata come medicina, perché contiene una sostanza chimica di colore giallo chiamata curcumina.

La curcuma è usata per l'artrite, bruciore di stomaco (dispepsia), dolori articolari, mal di stomaco, colite ulcerosa, bypass, emorragia, diarrea, gas intestinale, gonfiore addominale, perdita di appetito, ittero, problemi al fegato, Helicobacter pylori (H. pylori), ulcere gastriche, sindrome dell'intestino irritabile(IBS), disturbi della cistifellea, colesterolo alto, una condizione della pelle chiamata lichen planus, infiammazione della pelle da trattamento con radiazioni e affaticamento.

E' anche usato per mal di testa, bronchiti, raffreddori, infezioni polmonari, raffreddore da fieno, fibromialgia, lebbra, febbre, problemi mestruali, prurito della pelle, recupero dopo l'intervento chirurgico e tumori.

Altri usi includono depressione, malattia di Alzheimer, gonfiore nello strato medio dell'occhio (uveite anteriore), diabete, ritenzione idrica, vermi, una malattia autoimmune chiamata lupus eritematoso sistemico (SLE), tubercolosi, infiammazione della vescica urinaria e problemi renali.

Alcune persone applicano curcuma alla pelle per dolore, tigna, distorsioni e gonfiori, lividi, morsi di sanguisughe, infezioni oculari, acne, condizioni infiammatorie della pelle e piaghe della pelle, dolore all'interno della bocca, ferite infette e malattie gengivali.

La curcuma è anche usata come un clistere per le persone con malattia infiammatoria intestinale.

La curcuma contiene la curcumina chimica, che insieme ad altre sostanze chimiche possono ridurre il gonfiore (infiammazione).

Per questo motivo, la curcuma potrebbe essere utile per il trattamento di condizioni che coinvolgono l'infiammazione.

La curcumina è ottima per i problemi della pelle legati a trattamenti per il cancro alle radiazioni.
Dolori articolari. La ricerca mostra che l'assunzione della curcuma e altri ingredienti tre volte al giorno per 8 settimane riduce la gravità del dolore alle articolazioni.

Eruzione cutanea (Lichen planus). L'assunzione di prodotti a base di curcuma tre volte al giorno per 12 giorni può ridurre l'irritazione della pelle causata dal lichen planus.

Cancro della pelle. Le prime ricerche mostrano che l'applicazione di un unguento alla curcuma potrebbe aiutare ad alleviare l'odore e il prurito causato da ferite correlate al cancro.

Recupera dalla chirurgia. Le prime ricerche suggeriscono che l'assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno fino a una settimana dopo l'intervento chirurgico può ridurre il dolore, l'affaticamento e la necessità di farmaci per il dolore.

Una malattia infiammatoria chiamata lupus eritematoso sistemico (LES). Le prime ricerche suggeriscono che l'assunzione di curcuma per bocca tre volte al giorno per 3 mesi può ridurre la pressione sanguigna e migliorare la funzionalità renale in persone con infiammazione renale (nefrite lupica) causata da lupus eritematoso sistemico.

  
Ornitina
 

Di prodotti al collagene in giro ce ne sono tantissimi ma solo “Collagene Primitivo” contiene Ornitina, che amplificando la potenza complessiva del prodotto, lo rende assolutamente unico.

Infatti, uno studio scientifico ha messo a raffronto due gruppi di persone a cui è stata misurato il grado iniziale di:

  1. Elasticità della pelle

  2. Perdita di acqua transepidermica (TEWL)

Ad un gruppo è stato data una bevanda contenente Collagene e Ornitina, mentre all’ altro gruppo una bevanda placebo, cioè senza principi attivi.

Ovviamente nessuno dei due gruppi sapeva esattamente cosa stesse assumendo, se collagene+ornitina oppure nulla, in modo da aumentare l’efficacia della sperimentazione.
Dopo 2 mesi hanno rimisurato i valori.

L'elasticità della pelle e la perdita di acqua transepidermica sono stati significativamente migliorati nel gruppo che aveva assunto collagene+ornintina rispetto al gruppo placebo.

Inoltre, solo il gruppo collagene+ornitina ha mostrato un aumento dei livelli plasmatici di IGF-1 dopo 8 settimane di integrazione rispetto al basale.

L’ormone IGF1 prende il suo nome dai termini inglesi insulin like growth factor, ovvero fattori di crescita insulino simili.

Viene prodotto dal fegato e si tratta di uno dei mediatori dell’ormone della crescita che si chiama GH, e serve quindi a stimolare lo sviluppo di alcuni tessuti del corpo umano, come le ossa, i muscoli, la pelle e il cervello.

Inoltre, tiene sotto controllo l’insulinoresistenza, rendendo più difficile contrarre il diabete.

Questi risultati sono stati confermati anche da un altro studio in cui è stato comprovato che l’ornitina stimola le concentrazioni di poliammine che sono note per aumentare la sintesi di alcune proteine ​​e migliorare la funzione di barriera epidermica della pelle.

Questa ricerca dimostra che la somministrazione orale di ornitina influenza in modo significativo la composizione chimica della pelle attraverso aumenti sia di aminoacidi che di poliammine dopo un breve periodo di tempo.
 

In definitiva “Collagene Primitivo” è attualmente l’unica formulazione al mondo che contiene Collagene Idrolizzato potenziato con :
 

          Ornitina + Zinco + Curcuma + vitamina C


In questo modo è quindi capace di fornire le migliori prestazioni sul tuo organismo nemmeno lontanamente comparabili con altri prodotti a base di collagene.

 

Siamo cosi sicuri di "Collagene Primitivo" che offriamo la formula "Soddisfatti o rimborsati".  

Se non sarai soddisfatto dei risultati dopo 30 giorni di utilizzo, ti rimborsiamo completamente la quota di acquisto. 

 

Adesso vai sopra a destra della foto e clicca "Aggiungi al Carrello" e completa i pochi dati richiesti.  

 "Collagene Primitivo" sarà a casa a tua in 24-48 ore. 

 
   
  Confezione: 300 grammi di Collagene idrolizzato (Polvere) 

 
 
 
 
 
 Confezione: 300 grammi  (Polvere) 

  
Avvertenza: 

Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non utilizzare in gravidanza e nei bambini o comunque per periodi prolungati senza sentire il parere del medico. Conservare in luogo asciutto e lontano da fonti di calore. Richiudere la confezione dopo l'uso. 

 
Bibliografia:
  1. Collagen: The Fibrous Proteins of the Matrix à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK21582/

  2. The Amino Acid Composition of Mammalian Collagen and Gelatin à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1215839/pdf/biochemj00862-0065.pdf

  3. The effect of oral collagen peptide supplementation on skin moisture and the dermal collagen network: evidence from an ex vivo model and randomized, placebo‐controlled clinical trialsà https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/jocd.12174

  4. Oral Ingestion of Collagen Hydrolysate Leads to the Transportation of Highly Concentrated Gly-Pro-Hyp and Its Hydrolyzed Form of Pro-Hyp into the Bloodstream and Skin à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28244315

  5. The effect of pacific cod (Gadus macrocephalus) skin gelatin polypeptides on UV radiation-induced skin photoaging in ICR mice à https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0308814609000387

  6. Effect of daily gelatin ingestion on human scalp hair à https://www.researchgate.net/publication/279548216_Effect_of_daily_gelatin_ingestion_on_human_scalp_hair

  7. effect of gelatin-cystine ano serenoa repens extract on free radicals level and hair growth à http://iscd.it/files/EFFECT-OF-GELATIN-CYSTINE-ANO-SERENOA-REPENS-EXTRACT-ON-FREE-RADICALS-LEVEL-AND-HAIR-GROWTH.pdf

  8. Glycine ingestion improves subjective sleep quality in human volunteers, correlating with polysomnographic changes à https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1479-8425.2007.00262.x

  9. Subjective effects of glycine ingestion before bedtime on sleep quality à https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1479-8425.2006.00193.x

  10. Glycine neurotransmitter transporters: an update à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11396606

  11. Role of collagen hydrolysate in bone and joint disease à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11071580

  12. Collagen hydrolysate for the treatment of osteoarthritis and other joint disorders: a review of the literature à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17076983

  13. 24-Week study on the use of collagen hydrolysate as a dietary supplement in athletes with activity-related joint pain à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18416885

  14. Effect of amino acids lysine and arginine on fracture healing in rabbits: A radiological and histomorphological analysis à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2762560/

  15. Protection of gastric mucosal integrity by gelatin and simple proline-containing peptides à https://www.pathophysiologyjournal.com/article/S0928-4680(00)00045-6/fulltext

  16. Possible Links between Intestinal Permeablity and Food Processing: A Potential Therapeutic Niche for Glutamine à  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2898551/

  17. Eight health benefits of gelatin à https://www.medicalnewstoday.com/articles/319124.php

  18. Glycine metabolism in skeletal muscle: implications for metabolic homeostasis à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28375879

  19. Dietary meat and protection against sarcopenia à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29941158

  20. Oral ingestion of a hydrolyzed gelatin meal in subjects with normal weight and in obese patients: Postprandial effect on circulating gut peptides, glucose and insulin à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18319637

  21. Glycine treatment decreases proinflammatory cytokines and increases interferon-gamma in patients with type 2 diabetes à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18852529

  22. Beneficial effects of glycine (bioglycin) on memory and attention in young and middle-aged adults à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10587285

  23. Nutritional therapies for mental disorders à https://nutritionj.biomedcentral.com/articles/10.1186/1475-2891-7-2

  24. Effect of gelatins on human cancer cells in vitro à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12804040

    25. Vitamin B-12 and homocysteine status among vegetarians: a global perspective  https://academic.oup.com/ajcn/article/89/5/1693S/4596963
     

     

 
Zinco:

  1. https://ods.od.nih.gov/factsheets/%20Zinc-HealthProfessional/

  2. Iron and Zinc Nutrition in the Economically-Developed World: A Review à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3775249/  

  3. Designing hydrolytic zinc metalloenzymes à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24506795

  4. Zinc in Human Health: Effect of Zinc on Immune Cells à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2277319/

  5. Zinc and its importance for human health: An integrative review à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23914218

  6. Effect of Zinc Supplementation on Growth Outcomes in Children under 5 Years of Age à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5872795/

  7. A Randomized, Placebo Controlled Trial of Oral Zinc for Chemotherapy-Related Taste and Smell Disorders à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4042409/

  8. Zinc lozenges and the common cold: a meta-analysis comparing zinc acetate and zinc gluconate, and the role of zinc dosage à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28515951

  9. The immune system and the impact of zinc during aging - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2702361/

  10. Pressure ulcers: Current understanding and newer modalities of treatment à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4413488/

  11. Zinc in Wound Healing Modulation à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5793244/

  12. The effects of zinc supplementation on wound healing and metabolic status in patients with diabetic foot ulcer: A randomized, double-blind, placebo-controlled trial à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28395131

  13. The immune system and the impact of zinc during aging à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2702361/

  14. Zinc in elderly people: effects of zinc supplementation on psychological dimensions in dependence of IL-6 -174 polymorphism: a Zincage study à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18341424

  15. Low zinc status: a new risk factor for pneumonia in the elderly? à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20041998

  16. Zinc, aging, and immunosenescence: an overview à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4321209/

  17. Discovery of Human Zinc Deficiency: Its Impact on Human Health and Disease1,2,3 à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3649098/

  18. Lutein + zeaxanthin and omega-3 fatty acids for age-related macular degeneration: the Age-Related Eye Disease Study 2 (AREDS2) randomized clinical trial à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23644932

  19. A global perspective on the epidemiology of acne à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25597339

  20. The role of zinc in the treatment of acne: A review of the literature à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29193602

  21. Innovative uses for zinc in dermatology à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20510767

  22. Correlation between the Severity and Type of Acne Lesions with Serum Zinc Levels in Patients with Acne Vulgaris à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4135093/

  23. Cytokines in the Pathogenesis of Rheumatoid Arthritis and Collagen-Induced Arthritis à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK6288/

  24. Chronic Inflammation à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK493173/

  25. Zinc decreases C-reactive protein, lipid peroxidation, and inflammatory cytokines in elderly subjects: a potential implication of zinc as an atheroprotective agent1,2,3 à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2869512/

  26. Acrodermatitis Enteropathica - A Case Report à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4902399/

  27. Biological consequences of zinc deficiency in the pathomechanisms of selected diseases à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4175048/

  28. Global and regional child mortality and burden of disease attributable to zinc deficiency à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18270521

  29. Dietary calcium and zinc deficiency risks are decreasing but remain prevalent à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4476434/

  30. Zinc: An Essential Micronutrient à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2820120/

  31. Determination of Zinc Status in Humans: Which Indicator Should We Use? à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4446750/

  32. Foods highest in Zinc à https://nutritiondata.self.com/foods-000124000000000000000-3w.html?

  33. Fortification of staple foods with zinc for improving zinc status and other health outcomes in the general population à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27281654

  34. A historical review of progress in the assessment of dietary zinc intake as an indicator of population zinc status à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23153731

  35. Zinc supplementation or regulation of its homeostasis: advantages and threats à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17914213

  36. Iron, Magnesium, Vitamin D, and Zinc Deficiencies in Children Presenting with Symptoms of Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4928738/

  37. Dietary Reference Intakes for Vitamin A, Vitamin K, Arsenic, Boron, Chromium, Copper, Iodine, Iron, Manganese, Molybdenum, Nickel, Silicon, Vanadium, and Zinc à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK222317/

 
 
Ornitina:

  1. Mar Drugs. 2018 Dec 3;16(12). pii: E482. doi: 10.3390/md16120482. Effects of Composite Supplement Containing Collagen Peptide and Ornithine on Skin Conditions and Plasma IGF-1 Levels-A Randomized, Double-Blind, Placebo-Controlled Trial. Ito N1, Seki S2, Ueda F3. à https://www.mdpi.com/1660-3397/16/12/482

  2. Biochem Biophys Res Commun. 2019 May 14;512(4):712-715. doi: 10.1016/j.bbrc.2019.03.147. Epub 2019 Mar 27.Oral administration of l-ornithine increases the content of both collagen constituting amino acids and polyamines in mouse skin.Harada D1, Nagamachi S1, Aso K1, Ikeda K1, Takahashi Y2, Furuse M3. à https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30926170

Tags   #collagene  #ornitina  #curcuma  #zinco  #vitamina  #vitaminac  #dolori  #pelle  #rughe